Sion

Sion, centro economico del Canton Vallese, è famosa per il Castello di Tourbillon, il Borgo Fortificato di Valère e per il suo ottimo vino locale, il Fendant.

Conosciuta come una delle più antiche città della Svizzera, Sion è una storica e affascinante cittadina svizzera situata lungo la Valle del Rodano. Capitale del Canton Vallese, che si trova nella parte più meridionale del paese, Sion ha origini molto antiche ed è una città molto intrigante dal punto di vista storico, architettonico e naturalistico.
Fondata dagli antichi Romani nel punto in cui il torrente Sionne confluisce nel Rodano, Sion, o Sedunum come la chiamavano un tempo, è stata sin IV secolo sede del Vescovado e una delle prime diocesi della Svizzera.
Dotata di un proprio piccolo aeroporto internazionale, la cittadina ha sempre avuto un ruolo cruciale nei trasporti e nel commercio grazie alla sua strategica posizione.

Attualmente Sion, si presenta come una città che, nonostante si trovi ai piedi di importanti vette alpine, gode di un clima mite e temperato caratteristica che la rende la destinazione ideale sia in estate che in inverno.
Una destinazione che si rivela il giusto connubio per coloro che vogliono trascorrere delle giornate all’insegna di storia, natura ed enogastronomia. La città è famosa dal punto di vista storico grazie al Castello di Tourbillon e il borgo fortificato di Valère e dal punto di enologico per il suo ottimo vino coltivato nelle colline circostanti.
Sion è, infatti, situata in una delle zone più famose della Svizzera per la viticoltura e il suo vino bianco locale, noto come Fendant, gode di fama internazionale. Questo vino è prodotto su un’area molto soleggiata e asciutta, motivo per cui sono stati costruiti dei canali di irrigazione chiamati “bisses” lungo i quali possono essere fatte delle bellissime escursioni.

Cosa vedere a Sion

Attuale centro economico del Vallese, Sion, in tedesco Sitten, è una città con più di 7000 anni di storia che sa unire storicità e modernità. Il centro storico, incastonato fra le colline di Valère e di Tourbillon, ha origini medioevali ed è caratterizzato da stretti vicoli acciottolati, edifici storici e piccole botteghe.
Accanto ad una parte più antica potete trovare anche il lato più moderno della città composto dal quartiere dello shopping e da moderni locali in cui assaggiare l’ottimo vino locale.

Sion è, inoltre, il punto di partenza per poter scoprire anche altre note destinazioni turistiche della zona, sia in estate che in inverno.
In inverno, non lontano dalla città potete trovare importanti stazioni sciistiche, come Anzère, Crans-Montana, 4 Vallées o Val d’Hérens, mentre in estate oltre ai numerosi sentieri escursionistici potete visitare la diga Grande Dixence o il lago sotterraneo di St. Lèonard.

Château de Valère

1Rue des Châteaux, 1950 Sion, Svizzera (Sito Web)

Il Castello di Valère anche noto come Basilica di Valère è una struttura fortificata situata in cima ad una collina che domina dall’alto il centro storico cittadino. Le origini di questo sito, che appare in realtà come un piccolo borgo fortificato, sembrano risalire al XII secolo sebbene i lavori di costruzione si siano protratti anche nel corso del secolo XIII.

Qui, sulla cima della collina, possiamo trovare una chiesa voluta dal vescovo Hugo che l’aveva designata come sede del Capitolo Venerabile in rappresentanza del consiglio vescovile.
La chiesa presenta elementi sia romanici che gotici e al suo interno conserva un organo risalente al XV secolo che è uno degli organi in funzione più antichi al mondo.

Le mura accolgono anche altri edifici come la Caminata e le scuderie. La Caminata è un grande salone da ballo risalente al XIII secolo, finemente decorato con affreschi e con un camino del XV secolo.
Le antiche scuderie, invece, attualmente accolgono il Museo cantonale di Storia che raccoglie una collezione senza pari di arte sacra, costituita dal Reliquiario di Althea di epoca carolingia, pezzi di gioielleria e manoscritti miniati.

Château de Tourbillon

2Place Maurice Zermatten, 1950 Sion, Svizzera (Sito Web)

Il Castello di Tourbillon risalente al XIII secolo è stato fatto costruire dal vescovo Bonifacio de Challant come simbolo del suo potere e della sua ricchezza. Posto su un colle proprio davanti alla collina in cui si trova il Castello di Valère, dal Castello di Tourbillon si possono ammirare la città di Sion e tutta la valle del Rodano. La fortezza, purtroppo, nel 1788 è stata colpita da un grosso incendio che ha distrutto una buona parte del castello.

Ora, però, potete ancora vedere una grande torre abitabile, dove un tempo si trovava l’appartamento del vescovo, e la piccola cappella di Saint-Georges e Saint-Grat costruita nel XV secolo e ancora ben conservata. Fate particolare attenzione perché per raggiungere le rovine del Castello di Tourbillon dal centro storico è necessario percorrere a piedi delle ripide scale costruite sul versante della collina.

Cattedrale Notre Dame de Glarier

3Rue de la Cathédrale 13, 1950 Sion, Svizzera (Sito Web)

La cattedrale di Notre-Dame du Glarier è una chiesa sia episcopale (sede del vescovo) sia parrocchiale situata nel centro storico della città. Voluta dal Capitolo Venerabile della Cattedrale (attorno al 1043), Notre-Dame du Glarier è costruita sulle fondamenta di due chiese precedenti e la sua pianta attuale sembra risalire al XV secolo.
La cattedrale presenta aspetti in stile sia romanico che gotico e l’edificio ha subito, nel corso degli anni, ristrutturazioni e lavori di rimaneggiamento a causa anche di un grosso incendio.

Maison Supersaxo

4Rue Supersaxo 4, 1950 Sion, Svizzera

La Maison Supersaxo è una casa costruita nel XVI secolo ed è considerata la più bella casa rinascimentale del Canton Vallese. L’edificio, che ora è utilizzato dal comune di Sion come sedi di uffici e come luogo per le riunioni, nasconde interni di grande pregio.

Maison Supersaxo è composta da due piani, collegati da una scala all’italiana, e finemente decorati con araldi. Al piano terra possiamo ammirare un modellino della città di Sion, mentre al secondo piano si trova la sala del villaggio, che è stata ristrutturata nel 1776, ma ha mantenuto intatto il soffitto originale del XVI secolo.

Diga della Grande Dixence

51987 Hérémence, Svizzera (Sito Web)

La diga della Grande Dixence, costruita tra il 1951 e il 1965, con i suoi 285 metri di altezza è la diga più alta d’Europa e la terza diga a gravità più alta al mondo. Situata in testa alla Valle d’Hérens, la diga si trova a circa 2100 metri di altitudine circondata da alte montagne e accoglie le acque di 35 ghiacciai del Cantone Vallese.

La diga è visitabile tramite una funivia permette di raggiungere la cima che si trova a quasi 2400 metri di altitudine dove è possibile godere di un paesaggio mozzafiato.
Tutt’attorno alla diga si possono ammirare il lago di Dix (il lago formato dalla diga), cascate, e numerose cime innevate, da qui, inoltre, partono anche percorsi escursionistici e vie d’arrampicata.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Bisses di Sion: alla scoperta dei vini svizzeri

Sion è soprannominata la “Capitale dei Vini della Svizzera”, dato che sorge in un’importante area vitivinicola famosa per i suoi vini locali, come: il Fendant, il Johannisberg, il Dôle e altri vini vallesani.
Le viticolture della zona sorgono in terreni soleggiati e asciutti dove sono stati realizzati degli appositi canali per l’irrigazione, noti come “bisses”, che ricevono l’acqua direttamente dai ghiacciai circostanti.
Lungo questi canali è possibile compiere delle bellissime escursioni circondati dal verde delle colline e dai vigneti della zona, per poi fermarsi ad assaggiare l’ottimo vino locale.  

Dove dormire a Sion

Sion offre una vasta scelta di strutture tra cui scegliere, sia in estate che in inverno. Una delle zone migliori in cui alloggiare è sicuramente quella del centro storico per vivere appieno l’atmosfera della città antica.
In alternativa, potete scegliere una sistemazione appena sotto il Castello di Tourbillon o sotto il Castello di Valère per poter ammirare appieno la maestosità di queste bellezze architettoniche.

Come arrivare a Sion

Sion è comodamente raggiungibile dall’Italia sia in auto che in treno. Se preferite viaggiare in auto, la destinazione è raggiungibile da Milano in circa tre ore e mezza, prendendo prima A8 e poi la A9. In seguito prendete Eyholztunnel in direzione di Talstrasse e poi la Strada 9 in direzione di Route d’Hérens, infine, imboccate l’uscita 27 Sion-est.

In alternativa, sempre partendo da Milano in auto potete prendere l’autostrada A4 in direzione di E27/Quart, in seguito prendete E27/T2 verso Aosta/Gran San Bernardo. Attraversato il traforo, prima continuate su Strada 21/E27 e poi sulla A9 fino ad imboccare l’uscita26 Sion-ouest.

Se, invece, prendete il treno da Milano Centrale potete raggiungere la città svizzera senza bisogno di cambi, con un viaggio di circa due ore e quaranta minuti.
La città è dotata anche di un piccolo aeroporto internazionale, mentre gli altri aeroporti più vicini sono Ginevra e Berna entrambi a circa 150km di distanza.

Meteo Sion

Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Sion nei prossimi giorni.

domenica 16
18°
29°
lunedì 17
16°
22°
martedì 18
14°
24°
mercoledì 19
15°
26°
giovedì 20
19°
31°
venerdì 21
20°
34°

Dove si trova Sion

Sion è la capitale del Canton Vallese nel parte più meridionale della Svizzera. La città dista circa 30km da Martigny e meno di 80km da Zermatt.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni