Jungfraujoch

Jungfraujoch ospita a 3.454 metri di altitudine la stazione ferroviaria più alta d’Europa e sorge nel cuore delle Alpi Jungfrau-Aletschdel, dichiarate patrimonio dell’UNESCO .

Durante un viaggio in Svizzera consigliamo di non perdere una tappa al passo Jungfraujoch, una località che sorge fra le montagne Mönch e Jungfrau, da dove è possibile ammirare stupendi panorami sulle Alpi svizzere. Situato tra i cantoni di Berna e Vallese, Jungfraujoch è conosciuto anche con il nome di “Top of Europe” dato che a 3454 metri di altitudine ospita la stazione ferroviaria più alta d’Europa, Jungfraubahn, e a 3571 metri lo Sphynx che è il più alto osservatorio astronomico europeo.

La zona sorge nella parte più settentrionale del ghiacciaio dell’Aletsch, che con i suoi 120 kmq di estensione è il ghiacciaio più esteso delle Alpi, inoltre, le “Alpi Svizzere Jungfrau-Aletsch” sono state dichiarate Patrimonio dell’UNESCO. Dal 1912, lo Jungfraujoch è accessibile grazie alla ferrovia Jungfrau che corre in parte sotto un tunnel scavato nei monti Eiger e Mönch. Grazie anche alle infrastrutture realizzate, la zona è ora una meta di grande richiamo che ospita un attrezzato comprensorio turistico affacciato sul ghiacciaio dell’Aletsch, sulla vallata di Interlaken e su Mönch.

Ferrovia della Jungfrau

A metà Ottocento era già presente una ferrovia che partiva dalla località di Kleine Scheidegg e arrivava sino alla base del monte Eiger, tuttavia l’imprenditore Adolf Guyer-Zeller decise di implementare ulteriormente il collegamento ferroviario per permettere un più facile accesso ai turisti alla zona del Jungfrau. Così nel 1896 sono iniziati i lavori di costruzione della rete ferroviaria per raggiungere il punto più alto della zona a 3454 metri di altitudine e questi sono durati diversi anni, a causa di difficoltà climatiche e ambientali.

Dopo quasi quattordici anni di lavori la rete ferroviaria è stata completata e la prima corsa completa da Kleine Scheidegg a Jungfraujoch è stata inaugurata il 1º agosto 1912. Questa opera d’ingegneria davvero pioneristica ha favorito negli anni la crescita del turismo alpino della zona e ha poi portato alla costruzione dell’osservatorio astronomico Sphinx che è ancora il più alto in Europa. Attualmente la ferrovia Jungfrau (in tedesco Jungfrau Bahn abbreviato JB) è un percorso ferroviario lungo in totale 9,3 km che parte dai 2.061 metri s.l.m. di Kleine Scheidegg e raggiunge i 3.454 metri s.l.m. di Jungfraujoch, toccando lungo il viaggio quattro stazioni intermedie.

I primi 2 km del tragitto da Kleine Scheidegg a Eigergletscher si svolgono all’aperto, mentre i restanti 7 km vengono percorsi all’interno di un tunnel costruito sotto le vette dell’Eiger e del Mönch. Il viaggio si svolge tramite due carrozze che vantano una capienza di 230 persone ciascuna e sono dotate di un motore elettrico; dopo all’incirca 6 km all’altezza della stazione di Eismeer i passeggeri possono ammirare il panorama circostante grazie a delle aperture realizzate sulle pareti della galleria.

Stazione Jungfraubahn

Sphinx, l’osservatorio astronomico del Jungfrau

Arrivati alla stazione Jungfraubahn, la più alta del continente, si può trovare anche un ufficio postale che è considerato il più alto in quota d’Europa con CAP proprio. A questo si aggiunge l’osservatorio astronomico Sphinx, i cui laboratori non sono accessibili al pubblico mentre la terrazza panoramica sì e da lì è possibile ammirare una vista mozzafiato a 360° sulle vette circostanti. Da non perdere anche una visita al famoso Palazzo del Ghiaccio le cui vie erano state costruite nei primi Novecento da guide alpine con picconi e seghe. Oggi in questa zona, c’è sempre una temperatura di -3° C e si trovano numerose sculture di ghiaccio che rappresentano aquile, pinguini, orsi, stambecchi e altri animali.

In vetta sono presenti anche alcuni ristoranti, tra cui il Ristorante Crystal e il self-service Aletsch che servono piatti della tradizione svizzera e internazionale mentre il Pikantus Lounge serve ottime birre e snack. A tutto questo si aggiunge il Lindt Swiss Chocolate Heaven, un vero e proprio paradiso per gli amanti del cioccolato che qui potranno imparare come vengono realizzati i prodotti Lindt e acquistare qualche dolcetto da portare a casa.

Progetto “V-Bahn”

Dal dicembre 2020 un’altra grandiosa opera è stata terminata nella zona: la cabinovia trifune Eiger Express che è parte del progetto “V-Bahn” (in italiano «funivia a V») Questa linea, composta da cabinovie a 26 posti, porta i visitatori da Grindelwald alla stazione del ghiacciaio Eiger a 2.320 metri s.l.m. in soli 15 minuti. Percorrendo la parete nord dell’Eiger si giunge a Eigergletscher da dove è possibile prendere il treno della ferrovia Jungfrau per arrivare sino in cima al Jungfraujoch. In inverno molti appassionati di sport invernali giungono sino a qui per gli oltre 100 km di piste da sci disponibili; in estate, invece, si possono praticare escursioni, trekking, alpinismo o scalate.

La stazione di partenza di Grindelwald è una delle più moderne e all’avanguardia dato che qui si trovano un centro commerciale con i migliori brand internazionali, prodotti tipici svizzeri, negozi di articoli sportivi, ristoranti, un parcheggio multipiano e ottimi collegamenti con le linee del trasporto pubblico. Inoltre, da qui parte anche un altro impianto che è sempre parte del progetto “V-Bahn” e comprende gondole a 10 posti che portano da Grindelwald alla stazione a monte di Männlichen a 2.343 metri di altitudine in soli 19 minuti.

Trekking e escursioni

Il Rrifugio Monchsjoch

Una delle più famose escursioni che si possono fare nella zona è sicuramente l’Eiger Trail che si snoda ai piedi dell’imponente parete nord del Monte Eiger alto 3967 metri. Per percorrere il sentiero è necessario scendere alla stazione di Eigergletscher per trovarsi a camminare al cospetto del maestoso massiccio in un itinerario lungo all’incirca 6 km. Il percorso non è molto difficile ma richiede preparazione dato che alcune parti sono attrezzate e alcuni punti esposti sono assicurati con funi, tuttavia la fatica dell’escursione è ripagata dalla vista di splendidi paesaggi in particolare su Wetterhorn e Grosse Scheidegg.

In cima alla stazione di Jungfraujoch c’è un altro itinerario consigliato agli amanti delle escursioni che porta sino alla Mönchsjochhütte, ovvero il Rifugio Mönchsjoch che sorge a 3650 metri di altitudine e si presenta quindi come il più alto in Europa. In estate la strada è sicura dato che viene battuta regolarmente e si arriva senza problemi fino al rifugio dove si può sia mangiare sia pernottare. Questo rifugio è anche il punto di partenza ideale per chi vuole intraprendere le scalate delle cime Eiger, Mönch e Jungfrau.

Transfer e visite guidate al Jungfraujoch

Se siete a Zurigo o in altre località della Svizzera e volete prendere parte ad un’escursione in giornata al Jungfraujoch, prenotate un tour guidato. E’ certamente il modo più veloce per raggiungere la vetta e generalmente il tour comprende i biglietti del treno del Jungfrau.

Dove dormire nei dintorni

Il passo Kleine Scheidegg

Se decidete di visitare il bellissimo passo di Jungfraujoch avete un’ampia scelta di località in cui soggiornare nelle vicinanze. La meta, infatti, si raggiunge facilmente in treno dalle principali località svizzere come Interlaken e Lauterbrunnen che sono collegate a Grindelwald o Kleine Scheidegg, punto di partenza della Ferrovia Jungfrau.

Se volete soggiornare vicino alla partenza della ferrovia, quindi, la località migliore è senza dubbio Kleine Scheidegg, un valico alpino che collega le località di Lauterbrunnen e Grindelwald ed è il cuore di un ampio comprensorio sciistico. Anche Grindelwald si trova in una posizione davvero strategica dato che da qui parte la nuova cabinovia che raggiunge il ghiacciaio Eiger e la città vanta un’ampia scelta di strutture in cui soggiornare.

Da valutare ugualmente Interlaken che è un importante hub per i viaggi in treno in tutta la Svizzera ed è ben collegata a Grindelwald. Anche da Zurigo e Lucerna si può raggiungere facilmente in giornata Jungfraujoch, tuttavia il viaggio per arrivarci può essere abbastanza lungo e stancante. Se volete dormire in quota, invece, l’unica opzione sembra essere il piccolo rifugio Mönchsjoch situato a 3650 metri che solitamente è aperto da marzo a ottobre.

Cerca
Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati in zona Jungfraujoch

Hotel
Hotel Staubbach
Lauterbrunnen - Im Rohr 424F
9.0Eccellente 1.658 recensioni
Prenota ora
Campeggio
Camping Jungfrau
Lauterbrunnen - Weid 406
8.7Favoloso 791 recensioni
Prenota ora
Hotel
Sportchalet Mürren
Mürren - Stiftung Sportanlage MürrenMisure sanitarie extra
8.2Ottimo 675 recensioni
Prenota ora
Vedi tutti gli alloggi

Dove si trova Jungfraujoch

Località nei dintorni